Untitled Post

I cenci di Carnevale, da una ricetta dell’Artusi.

Cenci
250 g di farina
30 gr di zucchero
2 uova
2 cucchiai di grappa
20 gr di strutto
buccia d’arancia grattugiata
1 cucchiaio di aceto
1 pizzico di sale
olio di arachide per friggere
 
Impastare tutti gli ingredienti in una ciotola poi lavorate la pasta sulla spianatoia a lungo con le mani, fino a quando sarà ben liscia e soda.
Formate una palla, ponetela in un canovaccio leggermente infarinato e lasciatela riposare per circa 30 minuti.
Tirate con il matterello una sfoglia piuttosto sottile e da questa ritagliate con la rotella tagliapasta tante striscioline lunghe circa 10 cm e larghe circa 3 cm.
Praticate un taglietto verticale nel centro di ogni striscia e fatevi passare in mezzo un’estremità della striscia stessa, in modo da ottenere una striscia incrociata o un nodo; ma secondo la vostra fantasia potete creare altri tipi di strisce annodate, oppure arrotolate.
Ponete ora sul fuoco la padella con l’olio e non appena questo sarà bollente tuffatevi, poche per volta, le liste di pasta preparate.
Quando assumeranno un bel colore dorato estraetele con la paletta e passatele nella carta assorbente affinché perdano l’eccesso di unto.
Appena intiepidite cospargetele di zucchero a velo vanigliato e con delicatezza sistematele su un largo piatto di servizio.
Share: